Birkenstock SYDNEY Blu Blu Blu Scarpe Ciabatte Donna 60 9a6a4a

Da
Redazione
-
126
CONDIVIDI
Eusebio Di Francesco

CONFERENZA DI FRANCESCO – Eusebio Di Francesco, allenatore della Roma, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato contro la Fiorentina.

Cosa vorrebbe vedere di diverso domani rispetto alla gara con il Napoli?
“Ritrovare continuità e farlo partita dopo partita, non alternarlo in alcune sì e altre no. E’ il concetto della continuità e di atteggiamento tattico. Mi aspetto che la squadra dia continuità alle idee su cui lavoriamo”.

Pastore e Kluivert come stanno?
“Si sono allenati entrambi con la squadra. Era il primo allenamento dopo l’infortunio per entrambi. Kluivert si è fermato meno di Pastore e ha avuto meno ricadute. La possibilità di scendere in campo per Pastore è minore di quella di Kluivert ed è legata alle condizioni fisiche. Entrambi saranno convocati”.

Manolas e De Rossi come stanno?
“Sto diventando il dottore della squadra (ride ndr). De Rossi non sarà convocato per questa partita perché ha ancora male, probabilente non sarà convocato per il CSKA e difficilmente sarà convocato con la Sampdoria. Questo è il suo stato di salute. Manolas ha fatto oggi il primo allenamento ed è risultato positivo, sarà a disposizione e valuterò tra oggi e domani se giocherà”.

Ipotesi di rimettere il centrocampo a 3?
“Tutto è possibile, ma se vado a vedere la risposta del secondo tempo (contro il Napoli ndr) non mi è piaciuta. Siamo stati un po’ troppo remissivi, è una valutazione che faccio a partita in corso, oggi come oggi credo di dare continuità al sistema di gioco che stiamo usando nell’ultimo periodo. Lo legavo alle caratteristiche dei giocatori in campo, ma non voglio cambiare troppo la fisionomia della squadra”.

Cristante è in grado di reggere il compito di sostituire De Rossi?
“Ho letto che è risultato sotto agli altri giocatori fisicamente. Abbiamo fatto i testi e in realtà lui è stato tra i migliori della squadra fisicamente. Questo fa capire che importanza ha la parte psicologica in ogni calciatori. Ho parlato spesso di aspetti tecnici e fisici, ma predomina per tutti l’aspetto mentale. Stiamo lavorando su questo ragazzo che ha molta disponibilità e lavora bene. Non so dire se sarà lui il sostituto di De Rossi, domani deciderò la formazione sapendo che può farlo anche Pellegrini il centrocampista centrale, come ha fatto in passato”.

Il baricentro della Roma si è abbassato parecchio con il nuovo modulo. E’ naturale che si abbassi? Il baricentro più basso può creare problemi? E’ un caso che si sia abbassato?
“Sono stufo di parlare di moduli, ma questa domanda mi è piaciuta molto. Il concetto di baricentro basso si lega alle aggressioni, meno sei aggressivo davanti, meno sei capace a recuperare palle, meno sei bravo ad accorciare sugli avversari e più inevitabilmente ti abbassi. E’ ciò che è accaduto nel secondo tempo di Napoli. Il 4-2-3-1 ti permette di avere un giocatore avanzato per aggredire con più intensità una squadra che sta dall’altra parte. E’ sempre una mezzala che va forte da una parte e l’altra gira, così diventa quasi sempre un 2-1. Si formano sempre triangoli. Che si giochi a 3 o a 2 si devono formare dei triangoli difensivi e offensivi. I numeri vanno a farsi friggere. E’ un concetto di atteggiamento di accorciare sugli avversari con più aggressività e ti permette di abbassarti di meno. Quello che fa il Napoli per abitudine o per concetto, si abbassa meno perché riesce sempre ad essere aggressivo sul portatore. Questo ci manca, lo dico dall’inizio dell’anno e noi dobbiamo ritrovarla prima possibile. E’ il lavoro più grande che sto facendo e che voglio dalla squadra in questo momento”.

I risultati dell’ultima giornata riducono le prospettive della Roma? L’obiettivo oggi sembra il quarto posto…
“E’ riduttivo parlare così, è ovvio che siamo in ritardo rispetto alle altre, ma lo eravamo anche l’anno scorso in alcuni momenti del campionato. La possibilità di poter accorciare e riagguantare posizioni migliori c’è. E’ normale che dobbiamo alzare il rendimento e fare punti, iniziando da domani, ma parlare di quarto posto non mi piace. E’ normale che se arriviamo nel finale di campionato e resta solo quello sarà giusto ragionare in questo modo. Il Milan due partite fa aveva perso il derby ed era sotto, oggi ha riagguantato il quarto posto. Il vincere due partite ti permette di riaccorciare in base a ciò che fanno gli avversari. L’Inter era in gran difficoltà a inizio campionato, ha inanellato diverse vittorie consecutive e sta trovando continuità e fiducia, quella che dobbiamo ritrovare anche noi. Nelle ultime 7 gare ne abbiamo persa 1, come ruolino siamo cresciuti. Abbiamo pareggiato al 90’ a Napoli… ma non basta, non sono contento assolutamente, voglio di più e pretendo che si facciano risultati e prestazioni migliori. Per poter fare risultati si deve crescere come prestazioni e atteggiamenti”.

Il destino degli allenatori è sempre legato ai risultati. A fine anno avrà fatto il suo dovere se…?
“La Coppa Italia la dobbiamo giocare e deve essere un obiettivo, la Champions la dobbiamo giocare cercando di passare il turno e possiamo riuscirci. In campionato siamo in ritardo e abbiamo fatto prestazioni al di sotto quelle che sono le nostre possibilità e le dobbiamo migliorare. Se sono a posto con la coscienza? Io mi alzo tutte le mattina per migliorare me stesso e la mia squadra. Do il 100% per questa maglia e questi colori. E’ ovvio che le valutazioni e le considerazioni verranno fatte anche sbagliando. Sbaglio anche io come faccio le cose giuste, però vi assicuro che faccio questo lavoro con grande passione, ancor di più per il contesto in cui mi trovo. Le valutazioni poi verranno fatte alla fine. Oggi è prematuro dirlo, ma abbiamo la possibilità di poterci andare a riprendere tante soddisfazioni. Lo possiamo fare e ci dobbiamo provare”.

Roma e Fiorentina hanno gli stessi punti. E’ l’occasione per chi vince di dare un segnale e scremare un po’ la lotta per le prime 4-5 posizioni?
“Dobbiamo prima di tutto dare un segnale a noi stessi provando a vincere questa partita. I 3 punti sono il nostro obiettivo, dobbiamo recuperare i punti persi per strada. Abbiamo sempre questa possibilità che è una fortuna. Abbiamo le chance di poterlo rifare e ad oggi questa è quella più importante. Scenderemo a Firenze per provare a portare a casa i 3 punti. Potete starne certi, ci proveremo, ma deve arrivare con quelle considerazioni che facevo prima, sia a livello tattico che mentale”.

Perché la Roma non gioca come lei vorrebbe?
“Ci sono state tante situazioni, anche a livello tattico. Pensavamo di lavorare in un certo modo, poi abbiamo visto che non avevamo tanta continuità nell’interpretare le gare. Si è perso un po’ nelle partite, nella continuità, nelle condizioni di essere aggressivi in avanti. Credo che sia il punto chiave. La forza che ti dà la capacità di stare spesso nella metà campo avversaria, di essere aggressivo e dare un senso di dominio alla partita, questo ci dà sicuramente forza. Questo è quello che ci manca più di tutto, al di là del discorso dei punti, la prestazione. Dobbiamo crescere sotto questo punto di vista. Dare il senso di dominare le gare attraverso determinate situazioni e atteggiamenti tattici e fisici”.

Jesus può essere ancora una volta al fianco di Manolas in difesa?
“Non è sicuro. Non so chi giocherà. Ci sono 3 giocatori per 2 posti e sono Jesus, Manolas e Fazio. Faccio considerazioni legate ad un giocatore che esce al 75’ con un problema muscolare (Manolas ndr), che si è allenato un solo giorno con la squadra e parlerò con lui per capire come sta, cosa che non ho fatto perché ho finito l’allenamento 5 minuti prima di venire da voi. Le valutazioni vanno al di là degli uomini, è sbagliato fare sempre considerazioni legate alle caratteristiche dei calciatori. Manolas è fortissimo, ma a volte anche con lui non abbiamo fatto prestazioni che avrei voluto. Richiamo ancora l’atteggiamento di squadra più che del singolo”.

Kolarov può giocare in mediana?
“Se va male poi mi ammazzate e se va bene sono un fenomeno. E’ una considerazione che faccio, nella sua carriera, ha giocato già in quel ruolo? A me non sembra, ha giocato 20’ quando vincevamo 3-0, non ha mai provato. E’ difficile oggi fare esperimenti, in una situazione differente e la possibilità di lavorare con maggiore continuità è un ragionamento che avremmo potuto fare. Vorrei capire queste vostre considerazioni da dove vengono, perché non ci sono precedenti che possono farvi pensare una cosa del genere. Esperimenti oggi non se ne fanno”.

Petite Mendigote SIZERIN Multicolore Scarpe Richelieu Donna 60,Betty London FLOJE Bordeaux Scarpe Derby Donna 60,Converse CHUCK TAYLOR ALL STAR LUREX SNAKE HI WHITE/COOL GREY/BLACK Grigio / Nero Scarpe Sneakers alte Donna 60Betty London INALA Oro Scarpe Sandali Donna 60Sperry Top-Sider SEACOAST DIAMOND PRINT Grigio Scarpe Sneakers basse Donna 60,Le Temps des Cerises KOTA Nero Scarpe Sandali Donna 60Samoa ONTFLA Mauve Scarpe Sandali Donna 61,60,Casual Attitude MEDIFA Marrone Scarpe Stivaletti Donna 62,40,Melissa HARMONIC GARDEN IV Arancio Scarpe Sandali Donna 62,40,Puma BLAZE CLASSIC Nero / Grigio Scarpe Scarpe-da-running Uomo 63Ben Sherman ALFR CITY LOAFER Chocolate Scarpe Mocassini Uomo 63,20,Pataugas BAHER-T-FUCHSIA Fucsia Scarpe Sneakers basse Donna 63,20,Kickers ANA Nero Scarpe Sandali Donna 63,20,Dorking TELMA Blu Scarpe Ballerine Donna 63,20Perlato POLAVUDE Nero Scarpe Sandali Donna 63,20,PLDM by Palladium GAETANE TWL Grigio Scarpe Sneakers alte Donna 63,20,Elle GARANCE Nero Scarpe Décolleté Donna 63,20,Pediconfort Nero Scarpe Stivaletti Donna 63,20,Les Tropéziennes par M Belarbi CHAPLIN Nero Scarpe Stivaletti Donna 63,92,Lumberjack MINOU Argento Scarpe Sandali Donna 63,92,PLDM by Palladium GAETANE TWL Bianco Scarpe Sneakers alte Donna 63,96,Mustang JAPORI Rosa Scarpe Stivaletti Donna 63,96,Tamaris ALLANA Nero Scarpe Stivaletti Donna 63,96,Josef Seibel ROSALIE 13 Blu Scarpe Sandali Donna 63,96,Reebok Sport GURESU 1.0 Bianco Scarpe Fitness Donna 63,96,adidas Performance BARICADE CLUB W Rosa Scarpe Tennis Donna 63,96DC Shoes TRASE SE M SHOE BC2 Nero / Camel Scarpe Sneakers basse Uomo 64,Carlington HIPPA Taupe Scarpe Stivaletti Uomo 64Element GLT2 Nero / Bianco Scarpe Scarpe da Skate Uomo 64,Vans OLD SKOOL Blu Scarpe Sneakers basse 64,

Schick può avere un’occasione domani?
“Domani Dzeko sarà il centravanti, poi vedremo le altre situazioni. Schick può fare l’esterno, le possibilità quindi ci sono. Abbiamo tanti giovani, c’è un percorso di crescita per tutti e oggi abbiamo fatto solo 13 partite, ne mancano tante e la possibilità che siano coinvolti tanti giocatori ci sarà, come c’è già stata. Finora ho fatto giocare 23-24 giocatori, sono tutti coinvolti e quando si allenano vengono considerati tutti nello stesso modo. Cerco di allenarli e farli crescere tutti con continuità. Quando vengono fatte delle scelte valuto quelle che sono le crescite di ognuno e le possibilità di metterli in campo. Ci sono i momenti per far scendere i calciatori in campo. Ci sono momenti in cui una squadra ha bisogno di maggiore esperienza e quando ti puoi permettere di mettere dentro anche due giovani, come successo ad Empoli. Bisogna saper leggere i momenti e quello devo farlo io. Ma da oggi a pensare che mi sveglio a faccio la formazione che si fa sui computer non me lo posso permettere. Ci sono tante considerazioni da fare, alla lunga in tanti possono essere coinvolti, come tanti possono non avere chance perché non li vedo pronti o non si preparano i maniera tale per darmi la possibilità di farli giocare”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA